-29

Copertina libro-29 giorni.

Oggi ho fatto il conto alla rovescia.

Ci siamo, non mi sembra vero. Sono passati così tanti mesi che ormai ho perso il conto.
C’è la copertina, c’è la voglia di vederlo sugli scaffali, di sapere cosa ne pensate.

Qualcuno mi chiede quante copie sono state vendute dello scorso libro, altri, prima di sapere il mio nome, mi chiedono quanto si guadagna scrivendo.

A proposito l’ultima è stata “Tu sei Alessia Birillo? Se, come no, buonanotte! Mai fare marketing durante una mangiata di pesce su una spiaggia dove c’è più vino che acqua.

La verità è che non si guadagna abbastanza, come del resto i musicisti, gli attori, ma anche gli stagisti, gli impiegati, gli operai. Si fa per passione, per amore, per il desiderio di informarsi e condividere i propri pensieri e anche per fare colpo sui ragazzi. Diciamocelo chiaro, affermi che Feltrinelli  sta per pubblicare il tuo libro gli inviti fioccano. Di necessità virtù insomma.

Quando penso a Kowalski, il mio editore, che fa parte della Holding Feltrinelli penso al 2012, non ricordo che mese fosse, forse ottobre. Sono andata a Roma in treno, il solito carro bestiame, l’intercity notturno, dove puoi fare tutto tranne che dormire. Davanti a me un signore sulla cinquantina. Si è parlato per diverse ore di tutto di più ma soprattutto di quel libro che stava leggendo. Un libro di Kowalski intitolato “è facile smettere di sposarti se sai come farlo”. 

Al mattino mi sono svegliata a Roma. Lui non c’era più. A fianco a me, il libro, e una dedica. L’ho letto d’un fiato, al mattino sull’autobus durante il tragitto casa- lavoro. E fu proprio in quel periodo che inizia a pensare, magari scrivo un libro anche io!

Si ma Kowalski è troppo per me, non ce l farò mai. Non mi calcoleranno. Sono passati due anni.

Le cose belle  si fanno attendere. Quello che succede troppo in fretta e senza conquista è destinato a sparire.

E anche se non sono arrivata da nessuna parte la mia piccola impresa l’ho fatta. E va bene così.

Papà mi presti i soldi che devo lavorare. In libreria dal 24 settembre. 

Alessia 

PRECARIA? NO, SOGNATRICE A TEMPO INDETERMINATO.

PantheonCiao ragazzi,

vi scrivo direttamente da Roma dove per una serie di motivi sono atterrata questa mattina. E’ stata una giornata magnifica, anche se non mi sento di raccontarvela senza prima avervi spiegato cosa è successo ieri.

Voi sapete che lavoro in un call centre, giusto? Ecco tutto parte da li. Ho un contratto di 3 più due settimane.

Mi trovo bene, e sono soldini che servono per finanziarsi in questo periodo scalcagnato. Ora il fatto è questo.

Nel giro di due ore sono stata contattata da due trasmissioni televisive diverse per parlare del libro ma anche dei giovani e del precariato.

Dopo le varie chiamate mi sono sentita un po’ persa. Che faccio vado? E se poi mi licenziano?

Con grande sorpresa la mia responsabile ha cambiato i turni, ha parlato con il big boss e alla fine mi ha fatto un grande in bocca al lupo. Mi ha detto vai Bottone, vai. Incontrare persone del genere fa bene, e tanto. Ti fa sperare e credere che ci sia ancora qualcuno che non pensa solo al suo orticello e incrocia le dita per te e crede nei tuoi sogni. Ed è qui che viene il bello.

Nel giro di due ore dal bagno dell’ufficio mi mandavo sms con la Rai per coordinare i vare viaggi e spostamenti , tra chiamate perse e messaggi in segreteria sono riuscita a portare avanti il mio lavoro e a prendere il primo aereo (alle 6 del mattino, censura lfnfjfnrggt) e ad arrivare a Roma per partecipare ad Agorà, dove, a giudicare dai vostri commenti, credo di aver espresso un’opinione comune, ma anche un messaggio di speranza.

Begli incontri, come sempre. Ma non con il politico di turno, quanto con il Professore, e il parrucchiere e il truccatore, e l’assistente, per non parlare dell’autore del programma. Insomma, tutte quelle che persone che hanno quel luccichio negli occhi e che nonostante le difficoltà ti sorridono sempre e ti guardano con quegli umani e interessati.

Link della puntata di oggi Agorà 17 luglio.

Il GiornaleOra, la trasmissione è finita e dalla terrazza dell’albergo mi godo la mia prima recensione cartacea di “Amore ai tempi dello stage” pubblicata da Il Giornale.

Che piacere vedere che gli sforzi, le mail, e che il mio scalcagnato ufficio stampa da me capitanato, diretto, organizzato e senza dipendenti, ha trovato la strada giusta per autopromuoversi.

Che poi che strana parola autopromuoversi, va così in voga adesso, ma del resto, se non siamo noi i primi a credere in noi stessi, chi dovrebbe farlo?

Oggi oltre alla recensione è stata pubblicata l’intervista che ho rilasciato a Cristina Maccarrone qualche sera fa. Velocissima, bravissima, persino alle 22.30, l’unico orario disponibile nel quale siamo riuscite ad incastrare la nostra chiacchierata.  Ecco a voi il link di Yahoo Finanza per Amore ai tempi dello stage.

Colgo l’occasione anche per ringraziare Camilla Pisani per il suo articolo “Due cuori e un CO.CO.PRO” pubblicato sulla rivista Pantheon di questo mese e anche Lidia Baratta per la recensione su Linkiesta. Davvero un grande onore.

Detto questo io vi saluto, mi godo questa non troppo calda serata romana e la mia cenetta in compagnia di uno dei miei uomini preferiti. Il mio fratellino, ormai romano al 90%.

Ci vediamo domani ad Uno Mattina. In mattinata si parlerò di amore e crisi e lui, il mio caro libro, al quale tengo così tanto.

Buona serata e mi raccomando, tenete duro, la salita è ardua, ma poi, dall’alto, quante soddisfazioni.

Alessia Bottone

LA FELTRINELLI….MI CONSIGLIA!

Feltrinelli Bergamo 3Cari lettori,

sono le 00.32 e dovrei essere a nanna, domattina mi aspetta un’intervista radiofonica per un’emittente romana “Radio Crick Crock”, solo che, mi è appena arrivata una fotografia che aspettavo da un po’.

Dopo la presentazione del libro che si è tenuta la settimana scorsa, la libreria Feltrinelli di Bergamo mi ha inserito nella sezione “Scelto per voi”, ovvero nella parte dedicata ai libri consigliati!

Posso dire yuppi o è poco professionale? Beh, io lo dico lo stesso e ci aggiungo anche un bel “queste so’ soddisfazioni”!

Feltrinelli 4Per il resto sto procendendo bene con la promozione che ormai è diventata la mia attività full-time dato che ci penso notte e giorno. Come vi dicevo, domattina sarà su Radio Crick Crock alle 8.45 e poi su Umbria Radio alle 17.30 sempre per parlare di Amore ai tempi dello stage, di giovani e di precariato.

Nel frattempo mi sto preparando al mio tour, a partire dalla prossima settimana infatti mi vedrete a Bologna per un evento benefico dove cercherò di contribuire devolvendo parte del ricavato della vendita dei libri a Casa Oz e poi in Lazio per due date.

Nel frattempo si avvicina il sei giugno, giornata cruciale, vista la presentazione che si terrà alla Feltrinelli di Verona, la mia città.

Gli invitati sono tanti, i confermati pure ed io, spero di non farmi prendere dall’emozione!

Questa sera durante la riunione che abbiamo organizzato con i ragazzi di VeronaOltre  mi hanno consegnato il volantino degli eventi Feltrinelli e, finalmente, ci sono anch’io.

 Ecco a voi la foto qui sotto.

Eventi feltrinelliPrima di salutarvi vi allego il link dell’intervista di Social Media Life ad opera di Tommaso Lippiello che ringrazio per avermi dato la possibilità di raccontarvi la mia storia.

Da Blogger a scrittrice grazie al Social Web!

Ringrazio anche Stefano Calafiore della libreria Feltrinelli di Bergamo per la sua disponibilità e per il suo tempo prezioso che mi ha dedicato!

Buonanotte lettori, a presto!

Alessia Bottone

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Presentazione Torino Cari lettori,

vi scrivo direttamente dal mio letto, sono distrutta!

Sono appena tornata da Torino dove ho presentato il libro con lo staff di Vita da Single .

E’ stato divertente, ma anche distruttivo. La tradizione vuole che la mia vita sia più che low cost e così subito dopo la presentazione, Elena ed io ci siamo messe in macchina a dormire in autogrill.

Tra sorrisi e schiamazzi notturni ci siamo appisolate nel parcheggio prima di arrivare alle Cinque Terre che abbiamo visto in un paio di ore prima di tornare a Verona dove ho (miracolosamente) lavorato per ben due giorni in ristorante.

Ed eccoci qui finalmente.

Per chi si fosse perso la presentazione, può recuperare qualche fotografia dal blog e poi godersi la recensione del Prof. Carlo Santulli pubblicata su progetto Babele.

Dopo aver ricevuto quest’ultima recensione,Amore ai tempi dello stage mi sembra ancor più interessante!

Presentazione Torino 2La prossima tappa per la presentazione sarà Verona, il 6 giugno alle ore 18.30 presso la libreria Feltrinelli di Verona in Via Quattro Spade.

Interverranno Francesco Fontana, Direttore di VeronaOltre, Oriana Rodella, collaboratrice di VeronaOltre e Emiliano Galati Segretario Regionale Felsa.

Successivamente ci vedremo al Festival del lavoro che si terrà a Fiuggi dal 20 al 22 giugno dove presenterò nuovamente il libro e interverrò durante una tavola rotonda dedicata ai giovani e al precariato.

Vi aspetto numerosi, ma prima di salutarvi vorrei condividere con voi una bellissima fotografia di Manarola, la seconda delle Cinque Terre, sicuramente non in ordine di bellezza.

ManarolaUn souvenir di questo week end itinerante all’insegna del risparmio!

E con questo passo e chiudo, alla prossima cari lettori e mi raccomando prenotate il libro in tutte le Feltrinelli, su IBS, Amazon e nelle librerie d’Italia, se il libro arriverà sugli scaffali sarà solo grazie a voi.

Buona lettura!

Alessia Bottone