-29

Copertina libro-29 giorni.

Oggi ho fatto il conto alla rovescia.

Ci siamo, non mi sembra vero. Sono passati così tanti mesi che ormai ho perso il conto.
C’è la copertina, c’è la voglia di vederlo sugli scaffali, di sapere cosa ne pensate.

Qualcuno mi chiede quante copie sono state vendute dello scorso libro, altri, prima di sapere il mio nome, mi chiedono quanto si guadagna scrivendo.

A proposito l’ultima è stata “Tu sei Alessia Birillo? Se, come no, buonanotte! Mai fare marketing durante una mangiata di pesce su una spiaggia dove c’è più vino che acqua.

La verità è che non si guadagna abbastanza, come del resto i musicisti, gli attori, ma anche gli stagisti, gli impiegati, gli operai. Si fa per passione, per amore, per il desiderio di informarsi e condividere i propri pensieri e anche per fare colpo sui ragazzi. Diciamocelo chiaro, affermi che Feltrinelli  sta per pubblicare il tuo libro gli inviti fioccano. Di necessità virtù insomma.

Quando penso a Kowalski, il mio editore, che fa parte della Holding Feltrinelli penso al 2012, non ricordo che mese fosse, forse ottobre. Sono andata a Roma in treno, il solito carro bestiame, l’intercity notturno, dove puoi fare tutto tranne che dormire. Davanti a me un signore sulla cinquantina. Si è parlato per diverse ore di tutto di più ma soprattutto di quel libro che stava leggendo. Un libro di Kowalski intitolato “è facile smettere di sposarti se sai come farlo”. 

Al mattino mi sono svegliata a Roma. Lui non c’era più. A fianco a me, il libro, e una dedica. L’ho letto d’un fiato, al mattino sull’autobus durante il tragitto casa- lavoro. E fu proprio in quel periodo che inizia a pensare, magari scrivo un libro anche io!

Si ma Kowalski è troppo per me, non ce l farò mai. Non mi calcoleranno. Sono passati due anni.

Le cose belle  si fanno attendere. Quello che succede troppo in fretta e senza conquista è destinato a sparire.

E anche se non sono arrivata da nessuna parte la mia piccola impresa l’ho fatta. E va bene così.

Papà mi presti i soldi che devo lavorare. In libreria dal 24 settembre. 

Alessia 

Scrittrice on the road

lubianaRieccomi qui dopo qualche settimana. Pensavate che mi fossi dimenticata dei miei blog??

E invece no! Ho lavorato, per ben 4 settimane.

Che ridete?? E’ tanto in questo periodo!

Da quando sono tornata dalla Basilicata non ho avuto un secondo di tempo per fermarmi, o forse ero io a non volermi fermare!

Ho approfittato di ogni buco possibile per partire e dopo la presentazione di Brescia sono corsa a Mantova per la presentazione, e infine Lubiana, e tutta la Slovenia on the road.

Sabato mattina scorso abbiamo fatto i bagagli e ci siamo messe in macchina….in 48 ore abbiamo visitato Lubiana, il bellissimo castello di Predjama, il lago di Bled, le grotte di Postumia, Trieste e persino il castello di Miramare.

Tutto ciò guidando sotto la pioggia, con nebbia e seguendo indicazioni di personaggi che ci rispondevano il sloveno o croato, insomma un’avventura!

sane e belleSiamo arrivate a Lubiana in riserva risicata e non riuscivamo a trovare un benzinaio neanche a pagarlo….per fortuna un ragazzo per strada si è offerto di scortarci fino all’ostello, altrimenti non lo avremmo mai trovato.ub

Ma torniamo all’amore ai tempi dello stage! Grandi novità in queste ultime due settimane.

La prima è che sarò presente al Festival Umbria Libri di Perugia-Terni il 10 Novembre! Eccomi qui nella lista degli ospiti: Umbria Libri 2013. Sono davvero felicissima per questo invito e spero di poter portare il mio contributo per il tema di quest’anno, “La cultura che…..”.

La seconda è che per la prima volta un mio articolo è uscito in copertina sulla rivista Sane e Belle, inserto di Vero Tv, insomma piccoli aspiranti giornalisti crescono!

E infine, dulcis in fundo sono stata intervistata da una giornalista del settimanale “Tu Style” che ieri ha pubblicato un articolo dedicato ai racconti ai tempi dello stage”. Ecco a voi la fotografia!

Tu StyleNon c’è che dire il marketing è la mia strada, in quanto ad autopromozione me la batto bene…

A proposito, voi lo avete comprato vero?? Se ancora non siete convinti vi consiglio di leggere due articoli che sono appena stati pubblicati a riguardo.

Il primo è di Alessia Camera, una giovane italiana che risiede all’estero e che mi ha intervistata per il Blog “Questa non è arte” e il’articolo di Chioggia Tv di Francesca Lanza.

Ragazzi prima di salutarvi e di tornare ai miei mille lavoretti precari vi ricordo che a Mantova il 30 Ottobre si terrà la presentazione del libro presso la libreria Feltrinelli presentata da Valeria Dal Core, giornalista corrispondente del Corriere della Sera con Elena Magri della Giunta Provinciale della città.

Vi aspettiamo!

Buon fine settimana

Vostra fiduciosa Alessia

Amore 2.0: due cuori e un biglietto del treno

Amore a distanza VeroC’era una volta una cena a Dublino.

A questa cena erano stati invitati ragazzi di nazionalità diverse accomunati da un solo obiettivo: apprendere l’inglese e divertirsi tanto. A questa cena si mangiarono cose orrende, cucinate da ventenni alle prime armi, si beveva molto vino comprato da ventenni anche troppo esperti.

Si dissero molte cose quella sera, alcune comprensibili solo dagli innamorati, che non hanno bisogno di parole.

A quella cena era stato invitato un ragazzo tedesco e un giapponese. Nessuno dei due parlava una lingua diversa dalla sua. Non si sa come, strinsero amicizia e iniziarono a divertirsi. Complice l’alcol, l’allegria, la gioventù, a quella cena nessuno si sentiva lontano e nemmeno fuori posto.

Penso spesso a quei due ragazzi, se la politica fosse una cena di giovani interessati solo a vivere in armonia la parola guerra non esisterebbe. Ma torniamo a noi. Ho visto un tedesco e un giapponese parlare. Ho visto una finlandese sposare un marocchino,  e un napoletano innamorarsi di un’americana.

Non sappiamo se staranno insieme per sempre, ma sappiamo che ci stanno provando.

Proprio perché credo fermamente in quella cosa chiamata amore, che si scatena quando due persone si piacciono (cosa rara) e vanno nella stessa direzione ,che ho deciso di dedicare l’articolo di questo mese su Vero Salute agli amori a distanza intitolato “Due cuori e un biglietto del treno”. Che ci crediate oppure no, sappiate che si può.

Basta volerlo. Come tutto del resto!

Se volete conoscere la mia “ricetta” vi basterà comprare una copia del giornale! A proposito questo mese dopo appuntamento con un secondo articolo” Il coraggio di essere felici”. Insomma due piccioni con una fava, o meglio con un euro !

Mantova. PresentazionePrima di salutarvi volevo ringraziare Roberto Baldini e Roberta De Tomi per la loro gentilezza e l’entusiasmo contagioso che ha caratterizzato il nostro sabato mantovano. Non è facile organizzare un incontro fra scrittori e voi siete stati a dir poco perfetti!

Grazie anche alla Dott.ssa Anderloni, alla sociologa Masotto, alla Dott.ssa Silvia Cenci. E’ stato un piacere lavorare con voi per Vero Salute.

Grazie anche a Mirko Riboli per le magnifiche fotografie dell’evento.

Ci si vede a Bergamo il 15 novembre per un incontro dedicato alla questione giovani e lavoro e a Mantova il 30 ottobre alla Feltrinelli! Poi….ho in serbo alcune sorprese per i prossimi eventi, ma non posso dirvi tutto ora!

A presto!

Alessia

 

PRECARIA? NO, SOGNATRICE A TEMPO INDETERMINATO.

PantheonCiao ragazzi,

vi scrivo direttamente da Roma dove per una serie di motivi sono atterrata questa mattina. E’ stata una giornata magnifica, anche se non mi sento di raccontarvela senza prima avervi spiegato cosa è successo ieri.

Voi sapete che lavoro in un call centre, giusto? Ecco tutto parte da li. Ho un contratto di 3 più due settimane.

Mi trovo bene, e sono soldini che servono per finanziarsi in questo periodo scalcagnato. Ora il fatto è questo.

Nel giro di due ore sono stata contattata da due trasmissioni televisive diverse per parlare del libro ma anche dei giovani e del precariato.

Dopo le varie chiamate mi sono sentita un po’ persa. Che faccio vado? E se poi mi licenziano?

Con grande sorpresa la mia responsabile ha cambiato i turni, ha parlato con il big boss e alla fine mi ha fatto un grande in bocca al lupo. Mi ha detto vai Bottone, vai. Incontrare persone del genere fa bene, e tanto. Ti fa sperare e credere che ci sia ancora qualcuno che non pensa solo al suo orticello e incrocia le dita per te e crede nei tuoi sogni. Ed è qui che viene il bello.

Nel giro di due ore dal bagno dell’ufficio mi mandavo sms con la Rai per coordinare i vare viaggi e spostamenti , tra chiamate perse e messaggi in segreteria sono riuscita a portare avanti il mio lavoro e a prendere il primo aereo (alle 6 del mattino, censura lfnfjfnrggt) e ad arrivare a Roma per partecipare ad Agorà, dove, a giudicare dai vostri commenti, credo di aver espresso un’opinione comune, ma anche un messaggio di speranza.

Begli incontri, come sempre. Ma non con il politico di turno, quanto con il Professore, e il parrucchiere e il truccatore, e l’assistente, per non parlare dell’autore del programma. Insomma, tutte quelle che persone che hanno quel luccichio negli occhi e che nonostante le difficoltà ti sorridono sempre e ti guardano con quegli umani e interessati.

Link della puntata di oggi Agorà 17 luglio.

Il GiornaleOra, la trasmissione è finita e dalla terrazza dell’albergo mi godo la mia prima recensione cartacea di “Amore ai tempi dello stage” pubblicata da Il Giornale.

Che piacere vedere che gli sforzi, le mail, e che il mio scalcagnato ufficio stampa da me capitanato, diretto, organizzato e senza dipendenti, ha trovato la strada giusta per autopromuoversi.

Che poi che strana parola autopromuoversi, va così in voga adesso, ma del resto, se non siamo noi i primi a credere in noi stessi, chi dovrebbe farlo?

Oggi oltre alla recensione è stata pubblicata l’intervista che ho rilasciato a Cristina Maccarrone qualche sera fa. Velocissima, bravissima, persino alle 22.30, l’unico orario disponibile nel quale siamo riuscite ad incastrare la nostra chiacchierata.  Ecco a voi il link di Yahoo Finanza per Amore ai tempi dello stage.

Colgo l’occasione anche per ringraziare Camilla Pisani per il suo articolo “Due cuori e un CO.CO.PRO” pubblicato sulla rivista Pantheon di questo mese e anche Lidia Baratta per la recensione su Linkiesta. Davvero un grande onore.

Detto questo io vi saluto, mi godo questa non troppo calda serata romana e la mia cenetta in compagnia di uno dei miei uomini preferiti. Il mio fratellino, ormai romano al 90%.

Ci vediamo domani ad Uno Mattina. In mattinata si parlerò di amore e crisi e lui, il mio caro libro, al quale tengo così tanto.

Buona serata e mi raccomando, tenete duro, la salita è ardua, ma poi, dall’alto, quante soddisfazioni.

Alessia Bottone

LA FELTRINELLI….MI CONSIGLIA!

Feltrinelli Bergamo 3Cari lettori,

sono le 00.32 e dovrei essere a nanna, domattina mi aspetta un’intervista radiofonica per un’emittente romana “Radio Crick Crock”, solo che, mi è appena arrivata una fotografia che aspettavo da un po’.

Dopo la presentazione del libro che si è tenuta la settimana scorsa, la libreria Feltrinelli di Bergamo mi ha inserito nella sezione “Scelto per voi”, ovvero nella parte dedicata ai libri consigliati!

Posso dire yuppi o è poco professionale? Beh, io lo dico lo stesso e ci aggiungo anche un bel “queste so’ soddisfazioni”!

Feltrinelli 4Per il resto sto procendendo bene con la promozione che ormai è diventata la mia attività full-time dato che ci penso notte e giorno. Come vi dicevo, domattina sarà su Radio Crick Crock alle 8.45 e poi su Umbria Radio alle 17.30 sempre per parlare di Amore ai tempi dello stage, di giovani e di precariato.

Nel frattempo mi sto preparando al mio tour, a partire dalla prossima settimana infatti mi vedrete a Bologna per un evento benefico dove cercherò di contribuire devolvendo parte del ricavato della vendita dei libri a Casa Oz e poi in Lazio per due date.

Nel frattempo si avvicina il sei giugno, giornata cruciale, vista la presentazione che si terrà alla Feltrinelli di Verona, la mia città.

Gli invitati sono tanti, i confermati pure ed io, spero di non farmi prendere dall’emozione!

Questa sera durante la riunione che abbiamo organizzato con i ragazzi di VeronaOltre  mi hanno consegnato il volantino degli eventi Feltrinelli e, finalmente, ci sono anch’io.

 Ecco a voi la foto qui sotto.

Eventi feltrinelliPrima di salutarvi vi allego il link dell’intervista di Social Media Life ad opera di Tommaso Lippiello che ringrazio per avermi dato la possibilità di raccontarvi la mia storia.

Da Blogger a scrittrice grazie al Social Web!

Ringrazio anche Stefano Calafiore della libreria Feltrinelli di Bergamo per la sua disponibilità e per il suo tempo prezioso che mi ha dedicato!

Buonanotte lettori, a presto!

Alessia Bottone

SOGNO O SON DESTO?

CosmopolitanCari lettori,

grandi notizie!!! Ho appena visto che il mio libro è stato segnalato su Cosmopolitan!! Ma è fantastico! Non riesco a crederci, se non fosse che mi trovo in uno stato influenzale da “maquandoarrivaquestaestate” saltellerei di gioia!

Dai, piano pianino iniziano a vedersi gli effetti e i risultati della promozione.

Ecco a voi il link: Cosmopolitan Amore ai tempi dello stage.

Oggi tra l’altro andrà in onda su Telearena un piccolo servizio che mi hanno dedicato per presentare il manuale e me, l’autrice.

Il servizio andrà in onda durante il telegiornale alle ore 12.30, 13.30, 14.30, 19.30 e 20.30.

Ecco a voi il video del servizio.

TeleArena: Amore ai tempi dello stage

Si, lo so che sono ripetitiva, ma sono così emozionata, è che mi sembra tutto così impossibile, che stia succedendo a me, insomma una favola. Ecco, se è un sogno, per favore non svegliatemi!

Un abbraccio cari lettori, torno a letto, nella speranza che arrivi presto l’estate, io mi metto la borsa dell’acqua calda!

Ne approfitto per ringraziare Gabriella Grasso per la segnalazione del mio libro, per me è davvero un enorme piacere.

Alessia

AMORE E LAVORO: SENTIMENTI PRECARI

Feltrinelli Cari lettori,

eccoci al nostro consueto appuntamento per raccontarvi le ultime notizie del mio amato “Amore ai tempi dello stage”.

Finalemente ho qualche minuto di tempo per raccontarvi di Torino e di Verona.

Come già sapete l’altro giorno sono stata a Torino a presentare il libro con Vita da Single e la settimana scorsa invece ho fatto tappa a Bergamo alla Feltrinelli (foto a sinistra).

Oggi mi sono messa a riflettere su queste due presentazioni e vorrei condividere con voi ciò che ho provato.

Vedere le persone interessate, e tu che sei al centro dell’attenzione e hai la responsabilità di far divertire la gente che è venuta ad ascoltarti (e anche quella di vendere copie sennò campa cavallo, di espedienti non si vive) beh, è adrenalina pura.

Presentazione Torino 3Quando sono uscità dal Caffè Inghilterrà a Torino la mia amica Elena, nonché promoter ormai delle mie imprese mi ha detto “Brava, sciolta, si vede che è la tua”, beh, ho sentito qualcosa dentro di me, un sentimento che forse potrei definire felicità, non per il complimento, bensì per la soddisfazione.

Sapere che si sta facendo ciò che si ama, è una libertà meravigliosa e la libertà per me è al primo posto.

Chissà se anche voi sentite la stessa cosa per ciò che riguarda le vostre passioni, i vostri sogni….

Nell’attesa del 6 giugno per la presentazione del libro alla Feltrinelli vi allego un paio di articoli molto carini su “Amore ai tempi dello stage” e un’intervista a Radio Popolare Verona.

Ne approfitto per ringraziare Cinzia Inguanta, e Giorgio Montolli di Verona In blog ed Emiliano Galati di Felsa/Cisl per il loro tempo e disponibilità.

A proposito, lo sapete che TGCOM24 parla di Amore ai tempi dello stage? Eccovi il link 🙂

Amore e lavoro: sentimenti precari.

Radio Popolare: Intevista di Cinzia Inguanta

Verona In blog: Un pomeriggio con Alessia

Cisl Verona/ Felsa: Eventi

Buona lettura e alla prossima.

Alessia Bottone